Pagina corrente: Home Iniziative Gite in programma DA PARCO A PARCO 2011 - 23-25/9/2011
CAI Bismantova
Messaggio
  • Direttiva EU e-Privacy

    Questo sito web usa i cookie per gestire l'autenticazione, la navigazione, e altre funzioni. Usando il nostro sito accettate che questo tipo di cookie siano inseriti nel vostro apparato.

    Guarda i documenti della policy sulla Privacy

DA PARCO A PARCO 2011 - 23-25/9/2011 PDF Stampa E-mail
Giovedì 23 Settembre 2010 15:43

DALLA PIETRA AL MAR TIRRENO ATTRAVERSO LE APUANE

 VENERDI’ 23.09 ore 7,30 - Dall’Eremo di Bismantova al Passo di Pradarena. Sul sentiero SSP abbiamo raggiunto Ginepreto e il Pianello, per proseguire poi lungo il corso del Fiume Secchia fino al Mulino di Porcile, dove abbiamo guadato il fiume una prima volta per portarsi sotto a Talada e al Mulino del Rosto. Lungo una carraia e un sentiero (sotto a Busana e Marmoreto) siamo arrivati alla confluenza dell’Ozola con il Secchia, dove abbiamo guadato nuovamente il Secchia. Sempre su una carraia siamo giunti a Cinquecerri e abbiamo sostato al Bar K2 per una colazione. Successivamente siamo andati a Colle Albuceto e a Monte Grande, dove percorrendo i sentieri CAI 609 e 643 e passando per La Buca del Cavalbianco siamo arrivati al Passo di Pradarena e all’albergo Carpe Diem, dove abbiamo sostato per la cena, per il pernottamento e per la prima colazione (primo tratto di 30 Km circa).

 SABATO 24.09 - Dal Passo di Pradarena ad Orto di Donna. Aabbiamo raggiunto il Passo di Cavorsella sul sentiero 0-0 e la sella del M. Belfiore, dove sul sentiero CAI 86 e GT, siamo arrivati a Monte Tondo, al Monte Cervia e Cucù. Sul sentiero GT siamo scesi al Santuario dell’Argegna, dove abbiamo pranzato al sacco e bevuto birra e caffè e al Passo dei Carpinelli. Abbiamo proseguito su una strada asfaltata per Albiano, il Frantoio di Minucciano, C. Borecchia (galleria di Minucciano). In questa località abbiamo imboccato la strada asfaltata che conduce in Val Serenaia, a Orto di Donna e al Rifugio  Donegani, dove abbiamo sostato per la cena, per la notte e per la colazione della domenica (secondo tratto di 30 Km circa). La sera siamo andati al Rifugio Val Serenaia (ubicato sotto al Donegani) a mangiare le caldarroste e a bere una grappa.

 DOMENICA 25.09 - Dal Rifugio Donegani a Carrara-Avenza. Dal rifugio siamo saliti alla Foce di Giovo sul sentiero CAI 181, poi siamo scesi al bivio del 175 con il 37 e sui sentieri 37 e 175 abbiamo raggiunto la Capanna Garnerone il Monte Rasore, la Foce di Navola e la Foce di Vinca. Siamo poi scesi sul sentiero CAI 38 alla Foce Luccica e a Colonnata. Da quest’ultima località, dopo avere pranzato con pane e lardo, abbiamo proseguito a piedi per Carrara con arrivo all’Ospedale di Carrara. Da segnalare l’ARRIVO al mare a Marina Carrara-Avenza per tre del gruppo, che hanno completato il giro tutto a piedi (terzo tratto di 35-40 Km circa). Il grosso del gruppo ha preso l’autobus all’ospedale e si è diretto alla stazione di Carrara-Avenza. Con il treno siamo tornati alla stazione di Piazza al Serchio, dove due mezzi ci hanno portato a Passo Pradarena e Castelnovo ne’ Monti (Giuseppe e Rino).

Partecipanti: prima tappa n° 12, seconda tappa n° 16, terza tappa n° 17. Tutti i partecipanti ed i cani al seguito sono arrivati a Carrara, stanchi e acciaccati (qualcuno) ma con notevole soddisfazione. Tutto è andato per il meglio, tempo meteo, rifugi, gruppo, concomitanze varie.

I mezzi d’appoggio e di fortuna hanno portato le borse con l’occorrente per la notte e altro materiale.

Elenco partecipanti (n° 18):

Roberto, Romano, Giorgio, Silvia, Angelo, Stefano, Marzia, Giuliano, Marta, Anna, Riccardo, Luca, Pietro, Daniele, Rino, Fabio, Francesco e Anna. (Neva e Murin).

Ultimo aggiornamento Venerdì 30 Settembre 2011 16:32
 
SEO by Artio
Design by Next Level Design Lizenztyp CC